Che cos’è l’Equity Investing? E l’Equity Crowdfunding? Per iniziare questo discorso, dobbiamo partire dal crowdfunding. Il crowdfunding è un particolare tipo di finanziamento alternativo che consente a imprenditori che hanno dei progetti e delle necessità, ma - rispettivamente - non i tutti i fondi per realizzarli o soddisfarli, di provare ad accedere a risorse economiche di terzi attraverso specifiche piattaforme online, andando ad offrire ai propri sostenitori delle ricompense di natura finanziaria o non finanziaria.

L’Equity Crowdfunding, invece,  è una forma di investimento che consente agli investitori di finanziare startup e PMI costituite in forma di Società di Capitali: attraverso piattaforme e portali online autorizzati da Consob, si eroga un contributo finanziario in cambio di partecipazioni societarie delle stesse imprese con diritti di tipo patrimoniale e amministrativo.

Il modello equity–based prevede quindi che il finanziamento avvenga sotto forma di capitale di rischio e che l’investitore diventi socio a tutti gli effetti della società che propone il progetto imprenditoriale.

Per questioni di sicurezza è stato stabilito che la gestione di portali sia riservata a due categorie di soggetti: i soggetti autorizzati dalla Consob, iscritti in un apposito registro tenuto dalla stessa Autorità o le banche e le imprese d’investimento (SIM), già autorizzate alla prestazione di servizi di investimento.

La regolamentazione italiana dell’istituto dell’Equity Crowdfunding

L’Italia è stato il primo paese dell’Unione europea a dotarsi di un corpus normativo specifico per regolamentare il fenomeno dell’Equity Crowdfunding attraverso l’emanazione del D.L. del 18 Ottobre 2012 n.179 (c.d. “Decreto crescita bis”) e il completamento del Regolamento Consob del 26 Giugno 2013 n.18592.

Con il successivo Decreto-Legge del 24 Gennaio 2015 n.3 (c.d. “Investment Compact”) la possibilità di raccogliere capitali di rischio online tramite le piattaforme autorizzate, viene estesa anche alle PMI Innovative e, con la Legge di Bilancio 2019, a tutte le PMI.

La società proponente attraverso una attuazione di aumento di capitale a pagamento, mediante emissione di nuove partecipazioni, offre la sottoscrizione delle stesse a terzi per mezzo dei portali online.

Per approfondire: Regolamento sulla raccolta di capitali di rischio online, Consob.